Qual è il problema migliore che ti possa capitare?

In che modo un piccolo cambiamento del tuo modo di pensare potrebbe influenzare la reazione di fronte a un imprevisto?

I problemi esprimono negatività che blocca a livello energetico, portano paure, dubbi, ansia. Spengono l’immaginazione.

Di solito, la reazione spontanea a un problema è cercare conforto parlandone con qualcuno (fra gli amici, parenti, familiari) che in risposta proverà compassione per noi.

E’ davvero il modo migliore?

Occorre salire ad un livello superiore rispetto al problema, usando l’emozione legata all’esperienza in favore di un cambiamento.

I tuoi problemi possono diventare le tue soluzioni.

Quando ti trovi nel mezzo alle avversità, rivolgiti a qualcuno che ammiri o a qualche persona esperta nell’aiutare a trovare delle soluzioni. Come me, queste persone non considereranno un problema il tuo problema, e ti aiuteranno a salire al livello superiore.

Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli. Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza che pensavi avessero.

E’ un’appassionante esortazione di Norman Vincent Peale, l’autore della citazione che hai visto nell’immagine a corredo di questo articolo, che mi è particolarmente cara e che ispira e nutre la mia professione come esperta allenatrice di vita e di business.

Hai bisogno di aiuto per trovare una soluzione che farà decollare la tua attività commerciale?

Scrivimi, sarò felice di accompagnarti nel viaggio verso la vetta.

Clara


Per trovare degli spunti sulle domande da porci per creare la vita che vogliamo, ti suggerisco la lettura di un articolo di Anna, la mia eclettica vulcanica project manager:
Riflessioni su una nuova immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *